Informazioni generali sulla lavorazione tubi alluminio

Lavorazione tubi alluminio è sinonimo di "fonderia moderna": i tubi di alluminio, dalle forme e dimensioni più varie, sono ovunque.

Possono essere parti di elettrodomestici o di auto, come di mobili o bici, o costituire intere condutture di liquidi e gas o interi pannelli (fissi o mobili).

Il loro impiego è in continua espansione e sempre più spesso diventa alternativo a quello dei tubi d'acciaio.

La possibilità di associare l'alluminio (che si estrae principalmente dai minerali di bauxite) ad altre leghe consente infatti di produrre tubi dagli utilizzi più disparati, mentre il sottilissimo strato di ossido che si forma sulla loro superficie impedisce all'ossigeno di corrodere il metallo sottostante (ruggine).

Lo stesso alluminio, il terzo elemento più diffuso in natura dopo ossigeno e silicio, forte della leggerezza, alla durata e alla resistenza che lo contraddistinguono, è indispensabile tanto per l'industria aerospaziale (il comparto forse più "strategico" di tutti per uno Stato, almeno per quanto riguarda la ricerca), quanto per i settori trasporti e costruzioni (quelli più importanti per un Paese in termini di numero di addetti), anche se utilizzato abitudinariamente in tutti i campi, dall'imballaggio all'elettricità, passando per ottica, armi, proiettili, etc.

Non è un caso dunque che questo metallo, un tempo quotato addirittura più dell'oro, sia così importante nell'economia mondiale e la sua domanda indice di crescita o rallentamento dell'industria globale.

Lavorazione tubi alluminio: il processo di estrusione

I tubi di alluminio sono tra i prodotti fabbricati per estrusione, una modalità utilizzata tipicamente per materiali duttili e di facile lavorazione.

L'alluminio infatti si presta ottimamente a questo tipo di lavorazione poiché ad elevate temperature presenta una consistenza fluida e un'elevata densità.

Il processo di estrusione si può sintetizzare in tre macro-fasi:

La prima consiste nel portare il materiale alla temperatura di fusione, immergerlo in un recipiente e rinchiuderlo successivamente con un pistone.

La seconda fase, l'estrusione vera e propria, consiste nel fare pressione con il pistone sul metallo fuso rinchiuso nel recipiente. Metallo fuso che, passando attraverso una filiera, assume la forma del prodotto finale e viene fatto passare su un rullo trasportatore.

La terza, che chiude il processo di lavorazione tubi alluminio, comprende il raffreddamento e la successiva raffinazione del prodotto finito.